Vai a: [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

PhpMyAdmin

PhpMyAdmin


Introduzione

Non è detto che, per installare uno script, si debbe necessariamente conoscere il Php. I puristi della programmazione inorridiranno certamente leggendo questa frase ma è evidente che ci sia differenza tra conoscere bene il linguaggio e montare semplicemente, sul proprio spazio web, delle pagine in php.

Dicevamo che c'è differenza…un'enorme differenza: non possiamo certo paragonarci a chi crea, partendo da zero, uno script complesso dato che non abbiamo le conoscenze necessarie; ciò che invece ci serve per una semplice installazione è alla portata di tutti: poche regole di base per capire come interagire con un database, richiesto solitamente dagli script più complessi.

Ecco quindi il perchè di questo brevissimo tutorial: avere a disposizione una guida pratica all'utilizzo di PhpMyAdmin con l'obiettivo di installare il nostro primo script che richieda MySql.

Prima di cominciare vediamo di cosa abbiamo bisogno:

  • un webserver
  • il modulo Php
  • MySql
  • PhpMyAdmin

Il tutorial è rivolto principalmente a chi lavora in locale e presuppongo abbiate letto la mia guida di base. Se invece volete lavorare direttamente sul vostro spazio web (che risponde ai requisiti appena elencati) non preoccupatevi: tuttosommato il procedimento è molto simile e basterà capire alcuni meccanismi di routine. Ricordate, però, che in remoto alcune opzioni di gestione non saranno disponibili (motivi di sicurezza) e avrete bisogno anche dei dati di accesso al database, da richiedere al vostro provider.

PhpMyAdmin non è altro che un'interfaccia grafica che permette di amministrare MySql, un tipo di database che immagazzina qualsiasi tipo di dati in strutture chiamate tabelle; con PhpMyAdmin, in pratica, possiamo visualizzare il contenuto del nostro database; creare, modificare, cancellare intere tabelle o singoli record; fare un backup dei dati contenuti; visualizzare informazioni interessanti sul db.

Per tentare di entrare nell'argomento (anche se siamo inesperti) possiamo considerare le tabelle come dei "contenitori" di dati (chiamati record); le tabelle, che possono avere diversi tipi di struttura, si trovano all'interno di archivi molto grossi (i singoli database appunto); ogni database, infine, può contenere diverse tables purchè queste non abbiano lo stesso nome.

PhpMyAdmin è uno strumento utilissimo, oltre che per gli esperti, anche per chi non conosce i comandi base di interazione tra Php e MySql; nel momento in cui scrivo l'ultima versione è la 2.2.1 con diverse funzioni in più rispetto alle precedenti; questo tutorial, tuttavia, risulterà utile anche a chi lavora con release più vecchie: le operazioni fondamentali, infatti, sono identiche.

Per capire il funzionamento di questo strumento, alla fine della guida, installeremo uno script che permette di conteggiare gli utenti connessi sulle nostre pagine. Lo zip è stato modificato inserendo alcuni commenti utili; potete scaricare il file da qui.

Pagina: [1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

link sponsorizzati

Consiglialo su Facebook

Lascia un Commento

Iscriviti alle discussione senza commentare

Torna: [ Inizio ] [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Pagina renderizzata in soli 0,375 secondi dopo aver eseguito ben 52 query. Wordpress... prestazioni da urlo!