Vai a: [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Php è di moda?

Php è di moda?


Amo definirmi un utente medio della rete: utente perchè sfrutto attivamente internet e, ad ore di navigazione, posso essere paragonato a Marco Polo; medio perchè il webpublishing è una mia grande passione ma le conoscenze che ho non mi permettono certo di definirmi un esperto.

Più volte, proprio come farebbe un membro junior in un forum, mi sono posto le domande più banali: perchè piacciono tanto le applet? Perchè si usano tanto i file midi nella loro immensa tristezza? Come mai i frames attirano tanto?

A queste domande ormai sono riuscito a dare risposta …ma, cogliendo il pretesto della nascita di un nuovo sito del network Html.it, vorrei provare a chiarirmi dei dubbi sul vasto mondo del Php.

Ci siamo mai chiesti perchè Php ha avuto in pochissimo tempo, e continua ad avere, tanto successo nel "web italiano"? Ci siamo mai domandati come mai attrae enormemente le nuove leve del web e, soprattuto in quest'ultimo periodo, non si sente parlare d'altro mentre in altre comunità è già una consolidata realtà?
Non so voi ma ovviamente la mia mente, che più volte ho giudicato contorta, questi quesiti se li è fatti e come…offrendo una versione dei fatti del tutto personale.

Prima di tutto mi viene da pensare che sia di moda; in ogni ambiente, in ogni luogo, in ogni gruppo ci sono i cosiddetti "comportamenti di massa"…non vedo perchè non debbano esserci anche su internet. La stessa rete è una comunità…anzi, volendo forzare un pò la mano, potrebbe essere definità La Comunità, senza limiti di spazio e tempo; tutto gira sul web a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno: non si chiude mai.
Ecco, quindi, che essendo appassionato di web e sentendo parlare sempre più spesso di questo nuovo linguaggio…bhè la curiosità cresce…soprattutto se ci consideriamo come persone "assetate" di sapere, di nuove esperienze. Così succede l'inevitabile: qualche guida viene scaricata almeno per provare; alcuni forum vengono frequentati sempre più spesso; i primi tutorial vengono inghiottiti velocemente.

Non importa, a questo punto, fare una distinzione tra chi lascerà perdere presto lo studio ma continuerà ad essere un "simpatizzante" del Php e chi, invece, si metterà sotto con l'apprendimento; non importa bollare qualcuno con l'etichetta di "amico del php solo perchè fa fico" oppure innalzarsi a vero "appassionato"; l'importante è la forza del gruppo e quindi ben venga un nuovo membro anche se fa solo presenza e non sarà mai capace di installare uno script (per ora mi metto in questa categoria…poi vedremo).

Oltre alla moda, un altro fattore determinante per la diffusione è la storia stessa del php; è un linguaggio che io definisco "amico"; Php non è nato per fare soldi ma per un'esigenza personale, per risolvere un problema di un utente comune della rete che voleva qualcosa di personale per il proprio sito; lo stesso programmatore mette a disposizione di tutti il proprio lavoro ed è pronto ad accettare volentieri il contributo di altri programmatori per lo sviluppo del modulo; si forma un gruppo, un gruppo enorme di appassionati che contribuiscono attivamente e il gioco è fatto: Php ha un vero workteam di supporto.

Anche se ridotto all'osso e infarcito di una certa teatralità, cosa c'è di più affascinante di un racconto del genere per un giovane del web che ha intenzione di apprendere qualcosa di nuovo?
L'accostamento ad un altro progetto open source è d'obbligo e viene quasi spontaneo; ovviamente mi sto riferendo a Linux con cui lo stesso Php va d'amore e d'accordo.
Entrambi hanno un pregio gigantesco: non progredire esclusivamente per soldi. Non c'è stata nessuna strategia di marketing dietro alla nascita dei due, sono nati quasi per caso e senza finalità commerciali. Attenzione però, non facciamoci prendere dall'entusiasmo stile "SOAP OPERA" dell'open source…il fatto che Php non abbia avuto dietro una multinazionale non significa che nessuno al mondo debba guadagnare da questa risorsa.

I guadagni, anche se il discorso non è valido in assoluto, ci devono essere per il bene stesso del Php. Chi scrive un buon libro, chi fa un buon sito, non lo fa certo per la gloria; un suo guadagno è anche, in un certo senso, un nostro vantaggio; se il libro ha avuto successo, se il sito "pompa" significa che si sarà portati ad aumentare le risorse a disposizione…e, come direbbe Gene Gnocchi: a chi giova tutto ciò? Cui prodest?…bhè…non solo agli autori dell'opera ma anche a noi.

Pensate forse che l'autore di Linux o di Php vivano sotto ad un ponte? Loro stessi hanno scritto libri e hanno ricevuto interessanti offerte di lavoro grazie alla loro bravura…ma se lo meritano.

Resta comunque il fatto che Php, indipendentemente dal guadagno in denaro di alcuni, sia nato "libero" e abbia dietro a sè una comunità disposta a lavorarci sempre, senza nessuna strategia di marketing, senza dover pensare: "facciamo uscire un nuovo aggiornamento verso natale perchè la gente ha più soldi" oppure "facciamo piccole modifiche in modo da far uscire più aggiornamenti". Questo discorso non reggerebbe, proprio perchè Php non costa nulla.

E il fatto di avere un gruppo sempre attivo non può fare che bene a Php…avvicina sempre più appassionati…. è bello poter contribuire ad un progetto (o pensare di poterlo fare).

Ovviamente non è tutto rose e fiori…c'è anche l'altra faccia della medaglia: ASP. Personalmente non lo vedo come un "nemico" ma solo come un'alternativa ed è giusto che ci sia.

ASP è diffuso, non ha quasi nulla da invidiare a Php ed è un bun prodotto. Ovviamente sono comuni in molti punti ma anche totalmente diversi… la natura stessa del modulo lo dimostra.
ASP è nato come prodotto commerciale che strizza un occhio anche ai tempi e ai modi in cui far uscire gli aggiornamenti; non si può contribuire in modo attivo allo sviluppo del linguaggio ma resta comunque il fatto che una grande maggioranza di siti sia ancora con estensione .asp.
A questo punto però mi sono posto una domanda: mettendo il caso che ASP e PHP possano raggiungere lo stesso risultato nella realizzazione di un sito web, come mai le grandi aziende non lo usano? Risparmierebbero no?
Credo che i motivi siano più di uno ma sicuramente gioca un ruolo fondamentale, ancora una volta, il guadagno. Anzi, rispondendomi da solo alla domanda appena fatta, penso proprio che le grandi società web guadagnerebbero di meno se usassero Php per lo sviluppo dei siti.

Php è gratuito, ASP no…come faccio allora a vendere ad un cliente un prodotto gratuito? Nel momento in cui ho speso soldi per comprare "l'attrezzatura" ASP posso tranquillamente aggiungere un ricarico per ogni mio lavoro…normale prassi commerciale e non scorretta.
Con Php, invece, qualcuno potrebbe obiettare che si sta cercando di dare un prezzo ad un prodotto free.

Infine non dimentichiamo che ASP è nato e si è perfezionato prima di Php (solo con la versione 4 Php ha raggiunto un ottimo livello di preparazione) e quindi la maggior parte dei programmatori cazzuti (che non ha certo 20 anni) ha studiato e si è affidata a Microsoft che rimane sempre un marchio di garanzia (anche commerciale).
Il web si rinnova; arrivano nuove scelte (il php) e arrivano anche nuove leve…il mix è perfetto per affiancare ad ASP una nuova alternativa…ecco, forse, il succo del mio discorso.

Le mie sono solo considerazioni personali; non sono contro la Microsoft e non ho nulla contro Bill Gates…anzi. Non dimentichiamoci l'enorme aiuto che i sistemi di casa Gates hanno dato allo sviluppo della rete. Se non avessimo avuto a disposizione un SO a finestre abbastanza intuitivo come Windows probabilmente molti di noi non avrebbero neanche cominciato. Non tutti sono disposti a compilare un kernel per far partire il loro pc oppure a dover sudare per installare una periferica. Non tutti hanno la voglia di abbandobare il mercato di massa: se voglio utilizzare Explorer perchè lo ritengo un buon browser devo essere libero di farlo…allo stesso modo voglio essere libero di scegliere. Ma non critichiamo a tutti i costi la Microsoft… grazie a lei tantissima gente si è avvicinata alla rete….e grazie ad altre risorse potremo scegliere la strada che più ci piace. Meglio di così!

link sponsorizzati

Consiglialo su Facebook

Scrivi un commento

Commenti totali: 6


  1. Tutto vero, tutto vero!

  2. parole scritte in momenti di riflessione

  3. le asp… non l'asp (che al singolare è application service provider). ma visto che ti piace tanto php, perché freephp è scritto con le asp? come se apache.org usasse server iis! spero che tu mi risponda. ciao

  4. ciao,
    il discorso è lungo anche se semplice. se mi mandi un'email ti rispondo

  5. Spedita ;)

  6. ahahahahahahah bellissimo sto sito … ho riso tantissimo hihihhiihhihihihihihihi… complimenti siete fortissimi…

Lascia un Commento

Iscriviti alle discussione senza commentare

link sponsorizzati

Torna: [ Inizio ] [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Pagina renderizzata in soli 0,381 secondi dopo aver eseguito ben 61 query. Wordpress... prestazioni da urlo!