Vai a: [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Kiss me Licia... per non dimenticare!

Kiss me Licia… per non dimenticare!


In queste ultime settimane d'estate basta fare un po' più tardi del solito per trovare delle chicche trash da vero intenditore.

Prendiamo come esempio una normale giornata di Agosto. Tra una televendita e una pubblicità porno sembra non ci sia molta scelta… ma ad un certo punto l'ILLUMINAZIONE, LA VISIONE… è lei!!!! chi??? come chi???

LOVE ME LICIA!!!!!

Bene! Oggi voglio parlare proprio di questo telefilm. Lo farò senza inibizioni perchè io non ho peli sulla lingua… e se li ho non sono miei.

L'idea originale, ovviamente, deriva dal cartone giapponese "Kiss Me Licia" da cui Rete Italia ha preso spunto per produrre un telefilm con attori in carne ed ossa.
Se pensate che questo progetto non abbia avuto successo vi dico subito che state sbagliando… e di tanto. Non solo è andata bene la prima serie ma ne sono state girate altre tre tra il 1986 e il 1988 per un totale di 145 puntate (con punte di ascolto decisamente alte).
Ma non finisce qui: non contenti della mondezza prodotta, gli autori hanno continuato a farsi di acido muriatico e hanno dato vita ad un personaggio ritagliato ad hoc per Cristina D'avena.
Una di queste serie si chiamava "Cristina, l'Europa siamo noi"…
Di questo prodotto, comunque, ne parleremo un'altra volta.

Torniamo a "LOVE ME LICIA".

La prima cosa che colpisce è l'ambientazione trash (scenografie, vestiti) e il tipo di recitazione degli attori (parolona questa); notevole anche la somiglianza di alcuni personaggi al cartone originario mentre per altri è stato un disastro totale.
Insomma: gli ingredienti per un buon telefilm-mondezza ci sono tutti… ed infatti il risultato è ottimo!!

La storia è quella che dovreste conoscere tutti. Per chi non se la ricordasse la riassumo brevemente.
Ci sono due ragazzi (Mirko e Licia) che si incontrano e si scontrano per caso dopo un giorno di pioggia. Poco prima, durante il temporale, la ragazza aveva già conosciuto il fratellino (Andrea) e il gatto di Mirko… insomma: non è manco iniziata la serie che questa ci prova con tutti…

I due ragazzi si piacciono… d'altronde come biasimarli! Lui è uno sfigato con i capelli giallo/rossi che gira tutto l'anno con la stessa maglietta e prova a fare il cantante; lei è un cesso di notevole fattura (gli manca solo la catena… il nome completo era forse Licia Pozzi Ginori? ) che passa le giornate a fare la spesa per la tavola calda giapponese del padre.
Una coppia d'oro decisamente!

Già da questi primi particolari si può notare l'incongruenza maggiore del telefilm: alcuni tratti sono decisamente filonipponici (il ristorante, gl indumenti del padre di lei) mentre tutto il resto è di derivazione occidentale: le case, le ambientazioni generali, i vestiti… un bel casino veramente!

Dicevamo che i due ragazzi si piacciono e vorrebbero subito trombare ma ci sono un po' di impedimenti.
Ad esempio il padre di lei – tale Marrabbio (un nome, una garanzia)- è un tipo all'antica… un rompicoglioni se vogliamo essere precisi. Il nuovo fidanzato della figlia non gli piace e non appoggia il loro rapporto.
Dal canto suo Mirko, che non ha una lira e come al solito i genitori sono morti, deve badare anche al fratellino, al gatto, all'uccellino, ai vicini, ai passanti e a tutti quelli che gli chiedono aiuto. Inoltre si deve dividere tra le prove con il suo gruppo e gli studi. Infine vive in una casa piccola e quindi non ha possibilità di trovare una minima intimità con la ragazza.

Licia, invece, contenta di aver trovato qualcuno che se la vorrebbe schioppare, non vede l'ora di farsi rivoltare come un calzino ma ha qualche dubbio sessuale che vorrebbe chiarire (la madre ovviamente è morta e il padre non sembra la persona più adatta per aiutarla).

Fatto sta che questi due non trombano mai… ma continuano lo stesso a stare insieme con l'obiettivo un giorno, oltre che di fare finalmente sesso, di sposarsi.
L'emozionante vita dei due personaggi è arricchita da attori secondari ma di vitale importanza: i componenti del gruppo Bee Hive, gli amici di Marrabbio (Nonno Sam e Lauro), i bambini amici di Andrea etc etc.
La storia si snoda attraverso le vicessitudini dei membri del cast fino a quando Mirko e Licia riescono finalmente a sposarsi (e a trombare) con il benestare anche di papà Marrabbio.

Questa è la trama della prima serie. Ne sono poi seguite altre tre:

- Licia Dolce Licia nel 1987
- Teneramente Licia nel 1987
- Balliamo e Cantiamo con Licia nel 1988

Tutte hanno in comune alcune caratteristiche: gli attori recitano abilmente da cani, le scenografie sono stupendamente penose e i costumi sono qualcosa di veramente trash (colori sgargianti, felpe in tecnicolor, abbinamenti coattissimi).
Gira voce che, per ottenere un abbigliamento veramente originale, cospargessero di colla i personaggi e li buttassero in un armadio pieno di vestiti così da lasciare tutto al caso.

Un'analisi dei personaggi principali servirà a tracciare meglio i caratteri di questa opera trash.

Pagina: [1] 2 3 4

link sponsorizzati

Consiglialo su Facebook

Scrivi un commento

Commenti totali: 48

Pagine:[12 3 4 5   > >>


  1. Ma che cazzo di faccia ha quell'attore? Sembra un incontro fra una faccia da mafioso ed un semaforo
    Se ti capita di andare in Spagna ti consiglio un film, Cuentame que te pasò, nel quale il padre/patriarca è praticamente uguale a Marrabbio (continua)

  2. (fisicamente dico..stesso baffo spelacchiato ), fa anche la stessa parte!
    In pratica tenta di scannare/gambizzare/sodomizzare tutti i pretendenti della figlia, secondo il protocollo previsto dal buon padre fine '60-inizio '70…uno spasso

  3. …quando avevo dodici anni e abitavo a Cologno Monzese li ho visti girare un paio di puntate ai giardini pubblici vicino a casa mia!!
    Non vi dico il casino che c'era… :P

  4. bhè… io da piccolo facevo i concerti con i miei amici… io facevo quello alla batteria e cantavamo in playback ovviamente

  5. ho passato momenti stupendi leggendo qst tuo articolo….exil gran ridere,ho pianto +leggendo ke quando è morto il mio paguro..
    complimenti davvero..sei un Artista!! ^_^oh mamma..ancora rido..bei momenti…e come dimenticare

  6. Grazie troppo buono/a
    Questo articolo sta avendo un successone

  7. ma quanto schifo faceva? :embè:

  8. come potrei fare a meno dei tuoi articoli

    ne vogliamo sempre di piu'… :ingordo:

Pagine:[12 3 4 5   > >>

Lascia un Commento

Iscriviti alle discussione senza commentare

link sponsorizzati

Torna: [ Inizio ] [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Pagina renderizzata in soli 0,785 secondi dopo aver eseguito ben 54 query. Wordpress... prestazioni da urlo!