Vai a: [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Premio Film-busta 2003

Premio Film-busta 2003


Il mio 2003 cinematografico, appena trascorso, di certo non passerà alla storia come un'annata da ricordare… almeno per quanto riguarda i generi thriller, avventura o action movie.

Pellicole come Il signore degli Anelli – Le due torri, Matrix Reloaded, La regola del sospetto, La 25° ora e pochi altri non possono di certo salvare una stagione in cui, a mio parere, non c'è stato nessun film in grado di farmi dire "cazzo che figata! non me l'aspettavo… geniale!"
L'ultima volta che sono rimasto veramente sorpreso è stato all'uscita del primo episodio di Matrix; tornando un po' indietro nel tempo mi ricordo il 1995 quando, nell'arco di due mesi, mi sono ritrovato a vedere due film che amo tantissimo: Seven e I soliti sospetti.

Il 2003, invece, mi sembra così vuoto. È probabile anche che mi sia perso delle chicche interessanti (non vivo in un cinema) ma rimango dell'idea che ci siano state stagioni nettamente migliori.
L'unico film che, forse, merita una nota per l'idea è In linea con l'assassino. Potrebbe essere noioso e scontato un lungometraggio ambientato unicamente in una cabina telefonica ma alla fine c'è il gusto della suspance e il prodotto finale non è male. Un po' come Ore 10: calma piatta, del 1989 con Nicole Kidman, girato unicamente su una barca e con tre attori in totale (oltre ad un cane).

Stabiliti i miei gusti in fatto di cinema, e ribadendo che sono opinioni strettamente personali, ho deciso di organizzare il premio:

FILM-BUSTA del 2003

Prima di continuare facciamo chiarezza su cosa sia "una busta".
Una busta è una sòla, una fregatura, 'na schifezza… a Napoli, ma non solo, si direbbe "un pacco".

In termini cinematografici, un film-busta è un film che ti fa venire la voglia di uscire durante l'intervallo; un film da cui ti aspetti tanto e invece, dopo le prime scene, vorresti riaccendere il cellulare e mandare i messaggini alla zia visto che non la senti mai; un film che, dopo un quarto d'ora che è iniziato, guardi la tua ragazza e le confessi di averla tradita pur di movimentare la serata; un film che, per la noia, inizi a contare le luci di cortesia sulle scale della sala… insomma: portatemi ad un torneo di canasta che mi diverto di più!

Tutto questo è un film-busta.

Fino al mese di dicembre, a dir la verità, non c'era in circolazione un film così brutto da meritare l'ambito premio. Ma poi, nell'arco di soli 7 giorni, la situazione è cambiata radicalmente.
Proprio quando il 2003 stava volgendo al termine, sono riuscito a vedere due pellicole veramente notevoli, roba da simulare un attentato dinamitardo e farsi arrestare pur di uscire quanto prima dal cinema.
Ma attenzione! Non sto parlando di "trash"; il trash è un prodotto d'autore e mai lo criticherei… qui sto parlando di film veramente senza senso e non capisco come venga in mente ai produttori di buttare i soldi… ah già! c'è gente cretina come me che li va a vedere.

Dato che tutti e due i film scelti meritano veramente, ho deciso di premiarli entrambi: uno l'ho affittato in DVD (ce l'avevo fatta a perdermelo nelle sale) e ha vinto nella categoria BLOCKBUSTER FILM-BUSTA 2003; l'altro me lo sono vomitato…ehmmm gustato nelle sale e ha sbaragliato la concorrenza nella categoria CINEMA FILM-BUSTA 2003.

Iniziamo dai soldi buttati nell'affitto del DVD.

Il monaco
bustafilm_monaco.jpg
Titolo originale: Bulletproof Monk
Nazione: Usa
Anno: 2003
Genere: Azione
Durata: 103'
Regia: Paul Hunter
Sito ufficiale: http://www.mgm.com/bulletproofmonk
Cast: Chow Yun Fat, Seann William Scott, James King
Produzione: Terence Chang, Charles Roven, John Woo
Distribuzione: 01 Distribution
Uscita prevista: 14 Agosto 2003 (cinema)

Wow! Mi ricordavo i trailer e la storia sembrava promettente. Potenzialmente era un action movie di tutto rispetto, in realtà ho capito subito perchè è uscito dalla programmazione così presto.
Io l'ho visto in due parti: la prima sera mi sono fermato poco dopo la metà perchè chi stava con me si è rifiutato, giustamente, di continuare nella visione di questo… ehmmm… bhò… film?
La seconda parte me la sono gustata il giorno dopo solo perchè avevo da stirare e non c'era nulla di meglio in televisione.

Per la trama dettagliata vi rimando a questa scheda: clicca e premi play.
Il risultato è geniale: prendete un filippino e travestitelo da monaco; aggiungete 3/4 di scene in stile "matrix denoantri"; non dimenticate una trama banale e scialba; terminate con dialoghi pallosi, frasi degne di confucio in gita al Colosseo, effetti speciali fatti in casa.
Ecco: tutto questo è il monaco.

L'inizio della storia fa subito presagire lo stile del film: è vero che Matrix ha fatto epoca ma vedere due monaci che sfidano la forza di gravità zompettando allegramente su un ponte sospeso è veramente troppo… per non parlare poi del superstupefacentefantrasmagorico effetto speciale che dovrebbe rendere più reale la cosa… ma vaffanculo!

Il seguito è ancora peggio: un capo nazista che, se nella seconda guerra mondiale aveva più o meno 40 anni, 60 anni dopo ne dovrebbe avere circa 100 (sempre se la matematica non l'ha inventata Berlusconi).
Anche se sta su una sedia a rotelle, è attivo come un ragazzino… nessuna forma di arteriosclerosi, nessun problema alla prostata, nessun femore rotto… ci manca solo che gli tiri ancora l'uccello e siamo a posto.
Le cose sono due: o a quello lì gli fanno le pere di roba ogni giorno, oppure ha mangiato per anni le minestre sane e genuine della "Valle degli Orti"… altrimenti non si spiega come sia così a 100 anni. Mio nonno ne ha 85 ed è già rincoglionito da tempo.

Per non parlare, poi, della cura nei dettagli. Ad un certo punto, infatti, muore l'amico cinese del protagonista.
Si vede che in America non è usanza preoccuparsi dei cadaveri dato che il ragazzo, appena scopre il corpo del defunto, non si preoccupa minimante di avvertire la polizia… no! Tira giù due o tre pensieri del menga e decide di andare via col monaco. Tanto la polizia non lo verrà mai a cercare, non risalirà mai a lui per fargli delle domande. No! Macchisenefrega se c'è un cadavere… lasciamolo lì a marcire, tanto nessuno se lo caga.

E delle sparatorie ne vogliamo parlare? Ad un certo punto c'è un elicottero talmente carico di armi che Rambo se lo sognava da piccolo. C'è una sparatoria in cima ad un grattacielo con questo elicottero che gira felicemente nei cieli della città; vengono tirati tanti di quei colpi che sarebbe dovuto intervenire l'esercito di mezzo mondo… altro che il Saddam lì. E invece? E invece succede che quelli se le danno di santa ragione sul tetto del palazzo; i proiettili, ovviamente, non fanno male a nessuno dei protagonisti; l'elicottero cade per strada e la polizia ancora non è arrivata.
Voglio dire: ad ogni ora del giorno, in ogni città del mondo, c'è sempre una signora rompicojoni che sta in finestra a farsi i cazzi degli altri. Se mi metto nudo in balcone mi arrivano i carabinieri dopo neanche 10 minuti e volete dirmi che un elicottero può sparare tranquillamente senza che nessuno si accorga di nulla se non dopo mezz'ora? Mavaccagare!

Vi risparmio l'analisi dettagliata della fine (calcolate sempre un casino di esplosioni, bombe, proiettili e nessuno dice nulla): il monaco ha trovato il suo erede, anzi i due eredi del segreto… e il ragazzo e la ragazza tromberanno felici per i prossimo 60 anni.

Leggendo questi commenti ho scoperto che, forse, sono stato un po' troppo critico. C'è gente che addirittura lo apprezza!Clicca e commenta

Resta il fatto che, per me, questo coso vince il premio BLOCKBUSTER FILM-BUSTA 2003 di cui fornisco una diapositiva:

busta_premio.gif

Tags:

Pagina: [1] 2

link sponsorizzati

Consiglialo su Facebook

Scrivi un commento

Commenti totali: 3


  1. Minority report [l'idea non é male e il finale non é poi cosí scontato] e The Bourne Identity [questo era divertente almeno nelle scene in cui la mini é meglio di supercar!!!]

  2. sono d'accordo… mi sono piaciuti entrambi

  3. Peccato per il nano in Minority Report…

Lascia un Commento

Iscriviti alle discussione senza commentare

link sponsorizzati

Torna: [ Inizio ] [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Pagina renderizzata in soli 0,585 secondi dopo aver eseguito ben 57 query. Wordpress... prestazioni da urlo!