Lorenzone.it - versione per la stampa

Mykonos 2003: le pagelle

Mykonos 2003: le pagelle

Elucubrato da saibal il 11 agosto 2003 alle 11:56 nella categoria Elucubrazioni

Ledis end gentlemen… il momento è cataclismico… ecco a voi:

Le famigerate pagelle del sor Saibal

Ovvero voti, commenti, giudizi sui partecipanti a Mykonos 2003, un'estate da sballo… anzi da ballo.

Cari attori protagonisti che con me avete trascorso – ma che dico trascorso, vissuto! – questa vacanza… vi state cagando sotto eh? Sappiate però che, per vostra fortuna, non c'è nessun bocciato.

Iniziamo, mettetevi comodi, prendete i pop corn, una Smirnoff, rutto libero… si comincia.

TN_filippo.jpgFilippo
New entry del gruppo, era alla prima vacanza con noi e doveva dimostrare di che pasta fosse fatto. La domanda che ci ponevamo Sergio ed io, membri storici dello zoccolo duro fin dai tempi di Ibiza '99, era "Sarà o non sarà un vero toro meritevole di questo appellativo?"
La risposta è stata positiva, il ragazzo ha superato brillantemente la prova. In poche ore è riuscito a conquistare la simpatia di tutti, mettendosi in luce anche per alcune performance degne di nota.
Arrivato sull'isola totalmente privo di ogni forma di coordinazione tra braccia e gambe, si è ben presto adeguato ai ritmi del Tropicana trasformandosi in un provetto ballerino.
Il suo stile ricorda quello di un istruttore di step o di aerobica ma per la sua stazza, 100 Kg per 1.96 cm, lo sforzo si può definire notevole.
Tutto è iniziato quando Cecilia, probabilmente in preda ad un funghetto allucinogeno, gli ha detto che non era poi tanto tronco quando si muoveva. Da quel momento, non contento di essere il più alto di tutta Mykonos, si rifiutava di ballare se non conquistava una posizione sui tavoli o sul cubo… come dire: "Voglio passare inosservato!"
Il voto globale viene penalizzato di un punto a causa di un piccolo incidente che ha rischiato di scatenare la terza guerra mondiale: non contento di aver toreggiato abbastanza, una sera è sparito senza avvertire nessuno, lasciando il suo migliore amico (cioè IO) a piedi, senza scarpe, senza soldi, senza maglietta… e con un vento della madonna che soffiava impietoso da tre giorni.
Dopo aver elemosinato un passaggio a due napoletane fingendosi spagnolo (che figura ci facevo a dire che ero italiano ), il sottoscritto è tornato a casa facendosi 2,6 Km a piedi nudi sull'asfalto che manco Gesù nella via Crucis… inutile dire che la mia incazzatura è arrivata fino ad Atene… poi si è tutto risolto il giorno dopo.
Voto: 8 ½

TN_sergio.jpgSergio
Insieme a me, Davide e Manuel fa parte del gruppo storico formatosi a Ibiza nel 1999. In questa vacanza era chiamato a confermare il suo titolo di capo-toro strappatomi proprio nella vacanza in Spagna ma, purtroppo, è stato escluso dalle competizioni dato che era in dolce compagnia.
Andare a Mykonos con la donna credo che equivalga ad andare in pasticceria col dietologo posato sulle spalle come una carogna… che coraggio!
Ha avuto la fortuna, però, di avere una donna che è una santa che non gli ha minimamente rotto le palle. In questa situazione, però, il buon Sergio ha inconsciamente deciso di assumere il ruolo del capo-gregge… quello che controlla il gruppo in pratica.
Chiunque avesse un problema (Matteo e Francesca), un inconveniente (Silvia), problemi amorosi (Francesco), problemi sessuali (ancora Francesco), problemi di impotenza (sempre Francesco) si rivolgeva a lui che, come il parroco della chiesa di quartiere, si prodigava per risolvere tutto… stoico!
Solo l'ultima sera ha deciso di mandare a 'fanculo tutto e tutti e si è attaccato senza sosta alle bottiglie di vino greco comprate al Tropicana…
Per miracolo è riuscito a tornare a casa dove, pensando forse che due bagni per tutti fossero troppi, ha deciso di svomitazzare ovunque tranne che nella tazza del cesso… vai! tutti a fare la doccia dall'altra parte!!!
Voto: 9

TN_francesco.jpgFrancesco
Rivelazione di Formentera '01, era chiamato ad una prova maestra per confermare le sue qualità. Lui, l'uomo in grado di trombarsi anche una lavatrice, l'uomo capace di bere fino a che il fegato decida spontaneamente di farsi trapiantare, proprio lui doveva soddisfare le aspettative di tutti.
Con nostra grande delusione però, già dal momento di salire in aereo, ci siamo accorti che qualcosa era cambiato, qualcosa aveva sconvolto la già fragile psiche del nostro eroe: Francesco era diventato ipocondriaco.
Purtroppo non ho una foto della sua faccia al momento del decollo… posso solo dire che una mosca spiaccicata sul parabrezza di un'auto aveva un aspetto migliore del suo…
L'apice è stato raggiunto in due occasioni… questi due episodi sono entrati di diritto nella nostra memoria storica:

1) Una sera uno sconosciuto, come spesso capitava, decide di offrirgli da bere… dopo aver accettato e ringraziato è tornato da noi in preda al panico. Secondo lui, infatti, nel bicchiere c'era sciolto un acido che quel tipo, sicuramente uno spacciatore (forse lo stesso di Cecilia?), aveva deciso di propinargli… inutile dire che è stato prontamente mandato a quel paese da tutti.

2) Il top del top, però, è stato quando ha chiesto da accendere ad un tipo… questi, non avendo un accendino, gli ha dato la sua sigaretta. Da quel momento è finita la serata per Francesco… sempre secondo lui, infatti, quel ragazzo poteva avere chissà quale malattia che, forse, poteva essere trasmessa tramite la sigaretta usata per accendere… manco in "X-files" si vedono cose del genere… come dire "Non sono paranoico, sono solo previdente"

A questo punto sarebbe opportuno non dirgli quanto veramente ha rischiato facendosi la doccia in quei bagni per una settimana… a fine vacanza c'erano dei germi grossi come pantegane che facevano festa ogni volta che entravamo.
Gira voce che la proprietaria abbia preferito abbattere le case anzichè pulirle…
Il voto globale dovrebbe essere il 6 politico… c'è da dire però che la media viene alzata grazie ad alcune performance a dir poco spettacolari consumate sempre tra le 22.00 e 24.00 (aveva degli orari fissi anche per dire le stronzate)…
Roba da sentirsi male… soprattutto la prima cena con i vicini
Voto: 8+

TN_cecilia.jpgCecilia
Una delle rivelazioni di questa vacanza. Prima di partire l'avevo conosciuta poco, la immaginavo la solita padovana un po' snob… e invece… simpatica, disponibile, per nulla rompipalle, una vera kamikaze.
In pochi giorni si è scheggiata un dente, si è quasi fratturata un piede, ha rischiato altre 10/15 cicatrici… gira voce che il padre abbia deciso di rinchiuderla in un monastero per non correre più rischi.
Vacanza sostanzialmente tranquilla la sua, per buona pace nostra e di Sergio: nessun colpo di testa, nessun eccesso… matura!
In tutto questo ha deciso di confrontarsi con i fornelli due volte ma ha capito presto che la culinaria non era affar suo… meglio tornare a rischiare la vita in altri modi.
Voto: 9+

TN_martina.jpgMartina
Definita ben presto come la risposta greca a Suor Germana, Martina si è rivelata una vera e propria fuoriclasse in quanto a spirito di gruppo e simpatia. Sempre pronta ad accettare le battute mie e di Francesco, sapeva rispondere con la giusta ironia ed una punta di cattiveria che non guastava.
Per tutta la vacanza è rimasta chiusa in pregheria non lasciando spazio agli eccessi fino a quando… fino a quando ha visto il Mammuth che Sasà aveva tra le gambe.
Da quel momento è iniziata la sua crisi mistica, probabilmente avrà pensato di aver assistito ad un miracolo. Ha messo da parte il rosario, ha buttato il ricettario da cucina e si è data al rimorchio sfrenato dei vicini.
Lei non lo ammetterà mai, il codice ecclesiastico glielo impedisce, ma secondo noi c'era un grossa simpatia per Hermann… simpatia che andava ben al di là dello spirito religioso e caritatevole. In poche parole: se lo sarebbe calzato volentieri
Voto: 9

TN_viola.jpgViola
L'unica componente femminile dello zoccolo duro del gruppo. Parafrasando una vecchia pubblicità, secondo lei "la vacanza è nulla senza filippina".
Nonostante gli mancasse la sua squadra di collaboratrici domestiche, si è adattata bene alle condizioni di vita nella casa.
Sempre pronta a fare il taglio e cucito su ogni avvenimento, era la persona giusta per mantenere traccia di tutti gli avvenimenti salienti all'interno del gruppo.
Se volevi sapere qualcosa, se eri interessato ad un pettegolezzo dovevi rivolgerti a lei. Con una semplice equazione possiamo dire che Viola sta alle notizie riservate come Rocco Siffredi sta al porno: un binomio vincente
In questa vacanza verrà ricordata sicuramente per un particolare: per averci costretto a posare in una foto al grido di "Italia, Italia"… scena assolutamente da non ripetere pena l'espulsione dall'isola.
Voto: 8+

TN_francesca.jpgFrancesca
Padovana anche lei, amica di Cecilia, veniva in vacanza senza troppi grilli per la testa… a casa la aspettava il suo amore.
Sostanzialmente tranquilla, a lei bastava vestirsi di rosa per essere felice: orecchini, gonna, maglietta, bracciale, costume… se non aveva qualcosa di rosa addosso poteva anche non uscire. Da quel momento è stata soprannominata "il confetto".
Francesco avrebbe voluto fargli volentieri da bomboniera ma, a quanto pare, non c'è stato nulla da fare… anche a causa delle intromissioni di Cecilia che, come un pitbull assassino, vegliava incessantemente sull'amica…
A questo punto potrei dire che, almeno una volta, il pitbull si è distratto… ma non voglio certo scatenare una guerra
Voto: 8+

TN_beatrice.jpgBeatrice
Classica milanese della Bocconi, personalmente mi ritengo il maggior esperto su Bea dopo aver passato una settimana a studiare i suoi usi, costumi e abitudini.
La tecnica di caccia funzionava così: dopo essere giunti in un posto, cercava prima di tutto le vie di uscita; successivamente passava lo scanner ottico, incorporato negli occhi, su tutti i maschi presenti; infine, effettuata la prima selezione in base a reddito e modulo 740, passava alla cattura della preda con un balzo felino ed un movimento anca/bacino da far invidia ad una danzatrice del ventre.
Con questa tecnica è riuscita a carpire anche il figlio di Tronchetti Provera… mitica!
Voto: 8 ½

TN_silvia.jpgSilvia
Milanese anche lei, amica della Bea, gira voce che abbia avuto un passato come stuntman (o meglio stuntwoman)… abbiamo il perso il conto delle volte che è cascata.
Veramente storica l'esibizione al Paradise in cui, forse per l'emozione, è riuscita a cadere in piscina tre volte – una di seguito all'altra – dopo essersi presentata a dei ragazzi.
Come non ricordare, inoltre, la stupenda performance al Tropicana in cui, inciampata in una cassa di birra, è rimasta in equilibrio precario per circa 6/7 secondi prima di fare un tonfo vicino al secchio della spazzatura.
Ultimo, ma non meno importante, il semivolo quando è scesa dal motorino e la quasi caduta in aereoporto.
Prossimamente vedremo la Silvia sui grandi schermi, insieme a Fabio Volo, in "Caduta libera"… film indipendente del cinema italiano
Voto: 8+

FOTO IN PROSSIMA USCITA – Matteo e Francesca
Peccato, un vero peccato che abbiano perso l'aereo e siano arrivati solo tre giorni dopo… per questo motivo vincono il tapiro d'oro della vacanza
La stampa rosa li definirebbe una coppia perfetta: belli, simpatici, allegri, disponibili… Matteo è anche un grande giocatore di calcio (in confronto a Francesco e Paolo ovviamente).
Senza Francesca ci avrebbero sicuramente rubato tutti gli zaini… ehmm…. cioè… a tutti tranne a me… lasciamo stare va'
Francesca verrà ricordata sicuramente per un particolare: il set di valigie che si è portata dietro… o meglio che Matteo si è portato a spalla. In tutta la vacanza non è stata mai vista con un accessorio, un vestito, un costume, una scarpa uguale al giorno precedente… e poi dicono delle star americane… macchecefrega noi c'avemo la Francesca nazionale!
Premio speciale a Matteo, invece, per aver sopportato stoicamente due serate di seguito al "Maccheroni"… tipico esempio di ristorante italiano all'estero.
A Capodanno si sta pensando di organizzarci il cenone e i festeggiamenti… Matteo PR della serata ovviamente.
Voto a tutti e due: 9+

FOTO IN PROSSIMA USCITA – Paolo
Giunto appositamente da Ios per stare con noi, Paolo è stato in lizza con Filippo, fino all'ultimo, per conquistare l'ambito premio di "Toro 2003".
Vederlo in azione è stato uno spettacolo: dopo aver assunto massiccie quantità di alcool – l' Alcolisti Anonimi lo ha nominato mascotte ufficiale – si dava al rimorchio selvaggio utilizzando la tecnica dell'approccio diretto.
Una volta individuata la preda (in pratica qualsiasi essere vivente che avesse un paio di tette) iniziava a ballarci accanto e poi, con uno scatto fulmineo, le sue labbra – in pratica due canotti senza remi – si ritrovavano attaccate a quelle della povera ragazza a cui non restava che soccombere.
A fine serata, quando ormai questa tecnica non aveva più effetto (le regazze si erano passate la voce ), il buon Paolo sfoderava il piano B: si posizionava sotto le tipe che ballavano sul bancone, sguardo da gattino dolce con gli occhioni lacrimosi, espressione da cane bastonato… le colpiva per compassione
Probabilmente questa tecnica, ormai brevettata come standard da rimorchio, lo porterà alla vittoria il prossimo anno per la conquista del trofeo…
Voto: 9-

TN_saibal.jpgSaibal
Non essendo in grado di giudicarmi credo sia lecito scrivere, in perfetto stile Andreottiano, che Saibal risponderà davanti alla Storia…

Cari amici, dolce amiche… le pagelle del sor Saibal si concludono qui… anche questa volta ho dato (come dice spesso Francesco dopo aver scaricato l'ultimo di Jenna Jameson)… aspettiamo tutti con ansia l'anno prossimo quando verà prodotto:

Mykonos reloaded

Se volete vedere le foto mandatemi una email a <a href="mailto:saibal@lorenzone.it">bevo_e_godo@lorenzone.it</a>… vi darò il link nascosto.

baci sulle chiappe a tutti
saibal