Vai a: [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

La fine di un sogno mai realizzato

La fine di un sogno mai realizzato


Quella che sto per raccontare – signori miei – è una storia triste, molto triste. Se il vostro animo non è in grado di metabolizzare tanto dolore vi suggerisco di non andare avanti nella lettura.

Avevo un sogno una volta, un desiderio che mi spronava ad andare avanti in questa vita irta di ostacoli e difficoltà da superare. Da oggi questo sogno non c'è più e la speranza di poterlo realizzare è svanita in pochi attimi.

Tutto era iniziato per gioco, come spesso accade in questi casi, ma poi la faccenda era diventata seria.
In una anonima giornata di qualche anno fa si chiacchierava sui sogni che ognuno custodisce gelosamente nel cassetto: c'era chi avrebbe voluto fare l'architetto, chi il poliziotto, chi diventare ricco e famoso, chi avere una famiglia serena e felice.

Io – non riuscendo ad aprire il cassetto perchè avevo perso la chiave – l'avevo buttata lì, distrattamente: "vorrei… vorrei… voglio andare al Maurizio Costanzo Sciò. Ecco l'ho detto."

Da quella frase – tanto strana quanto banale per un ragazzo di 25 anni (allora) – è nata una sfida, una competizione, una lotta con la vita che faceva di tutto per ostacolarmi… e – a quanto pare – c'è riuscita.

Ogni occasione era buona per pensare al salotto più famoso d'Italia e la mia esistenza era ormai orientata solo ed esclusivamente alla realizzazione di questo sogno:

  • Più volte ho provato tutte le sedie esposte all'IKEA in modo da sperimentare varie posture in caso fossi riuscito a salire sul palco del teatro Parioli
  • Molto spesso ho passato diverse ore nella metropolitana di Roma allenandomi a ripetere la frase simbolo del programma: "BBoni in galleria"
  • Voi avete il calendario con le ragazze ignude, io c'ho quello del dottor Costanzo Sciò in pose semi-sexy… e scusatemi se è poco
  • Nel corso degli anni ho preparato – con dovizia di particolari – diverse "storie di vita" da proporre in trasmissione. All'occorrenza avrei potuto essere:
    - un ragazzo dall'infanzia travagliata che è stato allevato in un orfanotrofio in Tibet
    - un gigolò ormai decaduto che ha avuto esperienze con uomini, donne e cavalli
    - un porno-dipendente che non riesce ad uscire dal tunnel dell'onanismo
    - un affermato pianista che ha perso le falangette a causa della chiusura del pianoforte
    - con un po' di trucco sarei anche diventato un perfetto immigrato clandestino che sbarca il lunario vendendo santini alla stazione
  • In molte elucubrazioni del mio sito si fa riferimento al desiderio di approdare al Parioli.

L'articolo immediatamente precedente a questo riporta: "Il sor Saibal continua la sua inarrestabile corsa verso il Maurizio Costanzo Sciò". Destino beffardo il mio.

Insomma: tutto era stato preparato nei minimi particolari. Dovevo solo aspettare la chiamata dell'Illustrissimo.

Ma la chiamata non c'è stata. E mai ci sarà.

Basta leggere il titolo di questo articolo de "La Repubblica" per comprendere il mio stato d'animo:
"Stop al Maurizio Costanzo Show".

Che dire? Nulla.
Non ho più uno scopo nella vita, niente a cui aggrapparmi per andare avanti. Anche il mio sito non ha più motivo di esistere; penso lo chiuderò perchè non ho mai sopportato le cose inutili.

Non so se ci rileggeremo nel 2005 e quindi voglio ringraziarvi tutti per avermi supportato in questi anni di lotta e speranza.

Voglio ricordarmi così:

saibal_costanzo.jpg

Si ringrazia il maestro Brenz per l'immagine.

Saibal "sipario grazie" Forti

link sponsorizzati

Consiglialo su Facebook

Scrivi un commento

Commenti totali: 4


  1. …ho appreso la notizia dalla TV e ti giuro,
    ho pensato immediatamente a te

    Ma non vorrai chiudere davvero?!

  2. …ma potresti sempre tentare con porta a porta!!!

  3. ho inviato una mail al costanzosio per protestare :jam:

  4. Dai, fagiano d'un Saibal, non temere! Costanzo tornerà appena si renderà conto che se non è impegnato a registrare il programma gli tocca passare molto più tempo in compagnia della De Filippi… Mariaaa!!!!!

Lascia un Commento

Iscriviti alle discussione senza commentare

link sponsorizzati

Torna: [ Inizio ] [ Contenuti ] [ Categorie ] [ Cerca ]

Pagina renderizzata in soli 0,163 secondi dopo aver eseguito ben 59 query. Wordpress... prestazioni da urlo!